Pagina Facebook consigli-regali.it
 

aprire in franchisingPartenza più sicura con la formula del franchising
A prescindere dal settore in cui si sceglie di investire, far partire un’attività contando sull’esperienza e sul prestigio di un marchio noto è cosa ben diversa dall’iniziare completamente da zero e con un bagaglio tecnico precario. Ecco spiegati i principali benefici del franchising, una formula di accordo commerciale che da oltre mezzo secolo conserva la sua efficacia da un lato nell’incentivare la nascita di nuove realtà produttive, dall’altro nell’ampliare e potenziare la rete commerciale di brand vincenti.

Definizione
Il franchising così come lo conosciamo oggi ha iniziato ad affermarsi negli anni Trenta, ma il salto di qualità è avvenuto nell’America degli anni Cinquanta attraverso il proliferare di grandi catene di fast-food. Con il terzo millennio si è assistito a un’ulteriore impennata grazie all’ecommerce e ai settori dell’elettronica e dell’informatica.

Il termine deriva dal francese franchise (franchigia), che nel medioevo indicava un privilegio concesso dal Re o da un nobile e contemplava anche la sfera commerciale. Quell’accezione si è mantenuta nel tempo, assumendo i contorni di un vero e proprio “beneficio”, riconosciuto attraverso un contratto a vantaggio di uno dei contraenti. Con esso un’azienda già affermata concede a un singolo soggetto, interessato a mettersi in proprio, il diritto di utilizzare il proprio marchio, fornendo inoltre tutto il know how necessario alla vendita dei prodotti o servizi che quell’azienda commercializza.

Nell’ambito di tale accordo, il piccolo imprenditore, tecnicamente il franchisee (o affiliato) corrisponde alla società titolare del marchio, ossia al franchisor (o affiliante), una quota d’ingresso (detta fee) e, periodicamente, delle percentuali sui ricavi (le royalty).

Tipologie
Gli analisti individuano tre grandi categorie di franchising:

  • Franchising industriale, diffuso soprattutto nel settore della ristorazione, contempla la concessione da parte dell’affiliante della licenza dei brevetti di fabbricazione e dei marchi, unitamente alle procedure di produzione e alla tecnologia;
  • Franchising di distribuzione si configura nel caso in cui l’affiliante ha ideato e sperimentato sul mercato prodotti e tecniche commerciali, che si propone di trasferire all’affiliato per consentire a quest’ultimo di vendere i propri prodotti.
  • Franchising di servizi riguarda, appunto, le società operanti nel settore dei servizi, che trasmettono all’affiliato le loro tecniche di fornitura degli stessi servizi.

Aspetti vantaggiosi
Con la formula del franchising ci guadagnano entrambi i soggetti che sottoscrivono il contratto. In primis l’affiliato che così riduce al massimo i rischi connessi all’avvio di una nuova attività, sia in termini di minor bisogno di capitale di partenza, sia per la possibilità di avvantaggiarsi della solidità di un marchio noto al grande pubblico. Di contro più vende e guadagna l’affiliato, più introiti e prestigio ne derivano per la casa madre, che in questo modo amplia la propria rete commerciale a costi più che contenuti.

Consigli utili

  • Scegliere il marchio giusto al quale affiliarsi è un’operazione che richiede cautela, quindi passate in rassegna le varie catene, misurate la popolarità del marchio, spulciate i rendiconti e studiate le possibilità di guadagno
  • Non fermatevi alle vostre attitudini ma valutate la possibilità di operare in un settore inesplorato ma che offra maggiori garanzie di successo
  • Diffidate delle case madri che vi promettono lauti guadagni e fidatevi invece di quelle che applicano criteri più selettivi nella procedura di affiliazione, che gestiscano in maniera trasparente i rapporti con gli affiliati e che diano un valido supporto nella scelta della zona migliore dove avviare una nuova attività
  • Attenti alle clausole del contratto che firmate con la casa madre e valutate bene i costi d’ingresso, se troppo elevate potrebbero denotare un chiaro intento speculativo del titolare del marchio e scarso interesse verso le possibilità di crescita dei propri affiliati
  • Tenete presente che il franchising impone un rigoroso rispetto delle regole della casa madre, sia nella scelta e nel prezzo dei prodotti, sia nelle forme di pubblicità del marchio; in caso contrario si va incontro a delle sanzioni

Hai suggerimenti da dare per chi apre un’attività in franchising? Hai vissuto in prima persona questa esperienza? Scrivi i tuoi consigli qui nei commenti!

Un tuo amico ha aperto un’attività in franchising? Qui trovi le frasi di augurio per un’inaugurazione. Può essere di tuo interesse anche l’articolo su come aprire un bar.

 
 
 

0 Commenti

 

Lascia un Commento

Registrati / Accedi

 
I commenti degli utenti non registrati vengono pubblicati dopo essere stati verificati.

 
 
Consigli Regali Consigli Regali
Pagina Facebook consigli-regali.it